Italiano it
  • English en
  • Italiano it
Italiano it
  • English en
  • Italiano it
Carrello 0

CCBlog — Corto Monzese

La moda: freno all’impulso divino di coscienza morale oggettiva

Corto Monzese Corto Monzese coscienza morale oggettiva impulso divino reflessioni in viaggio

La moda: freno all’impulso divino di coscienza morale oggettiva

Reflessioni in viaggio da Sesto Marelli a Piazza Duomo sulla M1, passerella della nulli-felicità umana. Mi sono trovato a Milano per sbrigare alcune faccende e questo repentino stacco, questa breve full immersion nella savana metropolitana, dopo mesi in quella africana, ha creato uno shock che mi ha permesso di vedere ancor più nitidamente le conseguenze dell’organo Kundabuffer sugli esseri Hassnamussiani. Consiglio senz’altro la metropolitana milanese come osservatorio sociale per eccellenza dal quale poter studiare tutte le specie di esseri tricerebrali (che qui compaiono in numero assolutamente copioso) nei quali: “per una ragione o per l'altra, non si è cristallizzato alcun...

Maggiori informazioni →


Non c’è il Due senza il Tre! Dal sacrificio di Isacco al galletto segnavento sul tetto

Corto Monzese Abramo Corto Monzese Legge delle Tre Forze Sacrum Facere

Non c’è il Due senza il Tre! Dal sacrificio di Isacco al galletto segnavento sul tetto

É il mio proverbio preferito, sicuramente il più gettonato nella speciale classica che ho stilato nel corso degli anni e non tanto per la sua validità, visto che sono tutti veri, quanto per la curiosità che, volente o nolente, ha sempre suscitato in me. Uno dei più grandi errori, forse il più grande, degli esseri tri-cerebrali che popolano la Terra, è quello di credere che la realtà sia duale e che non segua la Legge delle Tre Forze. Del resto l’indottrinamento scientifico che hanno subito fin da piccoli sui banchi di scuola ha inculcato in loro che tutto avviene secondo...

Maggiori informazioni →


Sulla Via come il Matto dei Tarocchi. Melanconìa e Sacrum Facere

Corto Monzese Corto Monzese Matto dei Tarocchi melanconìa Sacrum Facere

Sulla Via come il Matto dei Tarocchi. Melanconìa e Sacrum Facere

Ho appena letto le tre parti dell'articolo Follia e Sviluppo Spirituale di Paola Marchi e la dimostrazione di quanto mi stia a cuore questo argomento sta nel fatto che mi sto subito gettando, a capo fitto, a scrivere queste righe. Vorrei senz’altro inviare, prima che me ne dimentichi, un grazie in anticipo all’Autrice, per aver messo sul piatto un argomento mega-tralasciato da tutte le numerosissime “scuole” del movimento olistico sbocciate, come per incanto, negli ultimi tempi le quali, indistintamente, parlano solo della bellezza delle rose che producono senza curarsi d’accennare, anche minimamente, ai rami di spine che le sostengono. Inoltre...

Maggiori informazioni →


Sofferenza o godimento. Questo è il problema?

Corto Monzese Corto Monzese godimento sofferenza sofferenza volontaria

Sofferenza o godimento. Questo è il problema?

C'è questa tendenza, ormai consolidata nei millenni, di dividere il Creato in persone religiose e in persone atee ma, a mio avviso, ciò non è corretto. Anche i non-credenti credono che non esista niente al di fuori della vita terrena, quindi, alla fin fine, i due schieramenti sono sullo stesso piano, come parimenti lo sono proletari e capitalisti che rincorrono pur sempre il denaro; ciò che li differenzia sono solo le dimensioni del portafoglio. Qual’è allora il reale distinguo che caratterizza gli esseri umani? Io credo sia la ricerca della felicità da parte dei più (99,50% circa) in contrapposizione ai pochi...

Maggiori informazioni →


Asante Sana - Poesia dall'Africa

Corto Monzese Africa aprirsi alla consapevolezza Corto Monzese Poesia

Asante Sana - Poesia dall'Africa

Asante Sana Osservo questo serpente color mattone che fugge le luci dell’auto strisciare nella foresta intorno ancora immersa nel buio della notte. I pensieri, stranamente, sono pochi e questa volta arrivano titubanti, con tanta voglia di scappare via subito, senza quasi neanche chiedermi il permesso. Sento due occhi nelle tenebre che ci guardano. “Stop the car” dico a Deo, il mio autista e prendiamo a bordo un Uomo antico, un viandante Masai, regale, importante, di fattezze bellissime … androgine. Sono sicuro che è lui il mio tramite col Sacro. Al tempo stesso stringo forte la maniglia dell’auto per non dimenticare...

Maggiori informazioni →