fbpx
Carrello vuoto

Valentino Bellucci

Valentino Bellucci
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Valentino Bellucci è nato a Weinheim (Germania) nel 1975. Laureatosi in Filosofia nel 2001, presso l’Università di Urbino con 110 su 110 e lode, con una tesi di antropologia filosofica dedicata alle teorie del colore, si iscrive poi al corso per l’abilitazione all’insegnamento SSIS presso l’Università di Bologna, che conclude nel 2003 con votazione 76/80, nella classe di concorso A037 (Storia e Filosofia). Inizia così l’insegnamento delle discipline storico-filosofiche presso i licei della provincia di Pesaro-Urbino. Ha tenuto un seminario, presso l’Università di Urbino, sul tema: “L’animalità nel pensiero di Merleau-Ponty” (12 gennaio 2005).

Nel 2003 si aggiudica il secondo premio presso il prestigioso concorso dedicato alla poesia, il De Palchi-Raiziss (Verona-New York), e il suo componimento in versi è inserito nell’antologia del premio con prefazione di Giovanni Raboni. Inoltre nel 2005 viene selezionato nel concorso per atti unici "U.A.I. Festival" di Reggio Emilia, come autore dell’atto unico: Non clonate i cretini. Dal 2005 al 2008 è stato docente a contratto presso l’Accademia di Belle Arti di Macerata, dove ha tenuto il corso: Storia e analisi-critica del video-teatro. Ha pubblicato numerosi testi di saggistica filosofica, con una particolare attenzione al pensiero orientale, al cui studio fu iniziato dal grande orientalista Icilio Vecchiotti. Si dedica inoltre ad una intensa attività pittorica e grafica, proseguendo, attraverso i consigli del Maestro Gilberto Grilli, la grande scuola figurativa di Pietro Annigoni.

Pratica dal 2006 il Bhakti-yoga, approfondendo i testi della mistica indù-vaishnava e divulgandone il profondo significato filosofico ed esistenziale.

Si laurea in Sociologia nel 2013, presso l’Università di Urbino, con una tesi sulle strutture sociali dei Varna., che pubblica con prefazione del prof. Luigi Alfieri nel 2014.


 Valentino Bellucci was born in Weinheim (Germany) in 1975. Graduated in Philosophy in 2001 at the University of Urbino, with 110 out of 110 cum laude, with a degree of philosophical anthropology devoted to the theories of color, then enrolled in the course for the teaching qualification at the University of Bologna, which concluded in 2003, in the class of History and Philosophy. Thus began the teaching of historical and philosophical at the high schools of the province of Pesaro-Urbino. He has held a seminar at the University of Urbino, on the theme: "The animality in the thought of Merleau-Ponty" (12 January 2005).

In 2003 he won second prize at the prestigious competition dedicated to poetry, De-Stage Raiziss (Verona-New York), and his essay in verse is included in the anthology of the prize with a preface by Giovanni Raboni. Also in 2005, he was selected in competition for one-act plays "UAI Festival "in Reggio Emilia, as the author of the Single Act: “Do not cloned idiots.” From 2005 to 2008 he was a lecturer at the Academy of Fine Arts in Macerata, where he held the course: History and analysis of the video-theater-critics. He has published several books of non-fiction philosophy, with a focus on Eastern thought, the study of which was initiated by the great Orientalist Icilio Vecchiotti. She is also dedicated to an intense activity as a painter and graphic, continuing through the advice of the Master Gilberto Grilli, the great figurative school of Pietro Annigoni.

Practice since 2006 Bhakti-yoga, in the ancient tradition of the Brahma-Madhva-sampradaya-Gaudiya, delving into the mystical texts of Hindu-Vaishnava and by disseminating the deep philosophical and existential meaning.

Hegraduated in Sociology in 2013 from the University of Urbino with a thesis on the social structures of Varna. Which publishes a foreword by prof. Luigi Alfieri in 2014.

 

ISCRIVITI ORA ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Rimani aggiornato su News - Iniziative - Offerte!

x