fbpx
Carrello vuoto


logo Nitrogeno Blog

Serve un punto di riferimento preciso, un modello, un archetipo, un avatar, altrimenti non siamo in grado di definire chi siamo.

Pubblicato in Blog

Nella definizione di Michel Foucault[1], le eterotopie sono quei luoghi che non necessitano di riferimenti geografici. Sono i luoghi dove esiste un eccesso di realizzazione e, nel contempo, di immaterialità. Un esempio di eterotopia sono i luoghi delle istituzioni totali (carceri, prigioni, ricoveri) ma anche "quelle istanze che coinvolgono completamente i soggetti"[2]. Ad esempio, i drive-in, i viaggi-crociera. In fondo, l'eterotopia è una realtà che si fonda solo su sé stessa.

Pubblicato in Blog
Mercoledì, 06 Febbraio 2019 13:33

Philosophical transactions II

[1]We have seen how the famous Philosophical Transaction review’s issues - that we alchemists can still use to get many operational information - were reports of research and scientific insights that began to be published even before the founding of the Royal Society, and we have seen how these notes, handwritten at first, came from a circle of philosophers-scientists such as Hartlibb and Boyle - who were inspired by Newton along with Starkey - as well as Ashmole and the son of the celebrated alchemist William Oughtred,[2] whom we will discuss in the next issue, given that he was a keen observer of the formation of the philosophical mercury through the dew, theme that Fleischer commented abundantly in one of his texts, to the point to become a commentator of Ougthred’s research.[3]

Pubblicato in Nitrogeno

ISCRIVITI ORA ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Rimani aggiornato su News - Iniziative - Offerte!

x