Le Essenze delle emozioni Fontana Editore

Le Essenze delle emozioni

Le Essenze delle emozioni

Se annusiamo il profumo di una rosa ci riscalda il cuore. L’effluvio dell’incenso che si espande nei luoghi li rende più puri e spirituali, l’aroma balsamico e rinfrescante della menta può fermare per qualche secondo il dolore. Ma cosa sono questi profumi che alcune piante emanano e perché trasmettono sensazioni così dirette, emozioni e ricordi?

“L’odore  subito ti dice senza  sbagli  quel che ti serve di sapere; non ci sono  parole, né notizie più precise di quelle che riceve il  naso.”
Italo Calvino

Gli aromi rilasciati da alcune specie vegetali, Essenze delle emozioni, sono goccioline di oli essenziali che evaporano e si diffondono nell’ambiente. Dal punto di vista chimico, gli oli essenziali sono composti da molecole molto piccole e altamente volatili. Sono contenuti, in forma molto concentrata, in alcune parti delle piante cosiddette aromatiche (semi, fiori, foglie, rami, rizomi/radici, scorze). Sono molto compatibili con l’organismo umano e agiscono su diversi livelli, non solo su quello fisico, ma anche sul piano psichico ed emotivo.

Secondo la tradizione alchemica di Paracelso, nella Spagiria (la preparazione dei rimedi vegetali) l’olio essenziale si ottiene attraverso la distillazione a corrente di vapore, che per gli alchimisti rappresenta un processo di purificazione della pianta e simboleggia il principio filosofico alchemico Solfo, igneo etereo che si connette con il corpo emozionale e spirituale.

Effettivamente quando percepiamo l’aroma di un olio essenziale, oltre alle sue caratteristiche chimiche, respiriamo la vibrazione della pianta che rievoca un mondo di simboli, immagini, memorie anche nascoste ed entrano in risonanza con la nostra anima, mutando e alleggerendo stati d’animo, emozioni e sentimenti.

Come avviene la connessione tra le essenze e psiche? Ogni volta che il nostro naso riceve uno stimolo odoroso, le mucose nasali, ricche di cellule neuronali cigliate, catturano le molecole profumate generando uno stimolo elettrico che giunge a una zona del nostro cervello denominata bulbo olfattivo che, a sua volta, invia lo stimolo al sistema limbico, bypassando in questo modo il sistema nervoso centrale. Questi stimoli, che arrivano così velocemente ad alcune aree del nostro cervello, innescano la produzione di diversi ormoni, come, ad esempio, le encefaline che sono coinvolte nella riduzione e nella regolazione della sensazione di dolore.

La ricerca, la passione e l’esperienza diretta dell’uso dell’aromaterapia emozionale mi hanno stimolato a costruire uno strumento per potermi orientare nel mondo potente, etereo e delicato delle essenze delle piante e delle loro connessioni con le emozioni. Così, dopo due anni di lavoro e studio ho pubblicato le Emotions Cards, un mazzo di carte. Ogni carta rappresenta un olio essenziale di una determinata pianta e ne descrive l’azione positiva che esso esercita su diversi stati d’animo, emozioni e pensieri negativi. Si tratta di un metodo per scegliere in maniera inconscia l’essenza che maggiormente potrebbe corrisponderci e aiutarci a cambiare.

Per chi volesse approfondire l’argomento e avere maggiori suggerimenti su come utilizzare gli oli essenziali per prendersi cura della propria emotività, per star bene nella mente e nel fisico, ho in progetto di scrivere un breve saggio che sarà pubblicato da Fontana Editore. La parte iniziale del libro descriverà l’utilizzo dei profumi vegetali nella storia dell’uomo; in seguito saranno presentate le modalità di preparazione e di assunzione degli oli essenziali e nella parte finale sarà riprodotto un discreto numero delle Emotions Cards, per facilitare la scelta degli oli che possono aiutarci a creare un atmosfera serena, libera da stress, per favorire la concentrazione, ridare gioia, energia, voglia di agire e fiducia in se stessi.

Licia Rossi

Post correlati

La Lena e le rose d'oro, leggenda e lavoro su di sè
La Lena e le rose d'oro, leggenda e lavoro su di sè
Il termine "leggenda"deriva dal latino "legenda"che significa "cose da leggere", ed indicava in origine la storia ese...
Leggi
Lavoro su di Sé: Esplorando l'Approccio di Gurdjieff e le Sue Implicazioni Spirituali
Lavoro su di Sé: Esplorando l'Approccio di Gurdjieff e le Sue Implicazioni Spirituali
Oggi parliamo di “lavoro su di sé”, un concetto profondo e trasformativo, che è stato ampiamente esplorato in varie t...
Leggi
Sguardi interiori: l'importanza della meditazione nel comprendere e coltivare la nostra connessione con il divino
Sguardi interiori: l'importanza della meditazione nel comprendere e coltivare la nostra connessione con il divino
In un mondo frenetico e sempre più connesso e sempre più esteriore, spesso ci dimentichiamo di dare uno sguardo verso...
Leggi
Le sette tipologie di uomini secondo Gurdjieff
Le sette tipologie di uomini secondo Gurdjieff
Esistono sette tipi di uomini, secondo il maestro Georges Ivanovič Gurdjieff, l'enigmatico filosofo del ventesimo sec...
Leggi
Attenzione genitori di bimbi dai 4 ai 10 anni, che si interessano di olismo, spiritualità ed esoterismo!
Attenzione genitori di bimbi dai 4 ai 10 anni, che si interessano di olismo, spiritualità ed esoterismo!
Questa è una lettera rivolta a voi, che vi interessate di olismo, spiritualità ed esoterismo. Siete alla ricerca di u...
Leggi
Una scuola per l'Anima. Seconda parte
Una scuola per l'Anima. Seconda parte
Come molti di voi sapranno, la frequenza vibratoria del nostro Pianeta sta cambiando, si sta innalzando, ci stiamo di...
Leggi
Torna al blog

Lascia un commento

Si prega di notare che, prima di essere pubblicati, i commenti devono essere approvati.