Paola Gabrielli: come disegnare un mandala Fontana Editore

Paola Gabrielli: come disegnare un mandala

Disegnare un mandala è una creazione artistica che può aiutarci ad incontrare la parte profonda di noi stessi, la parte inconscia che emerge - se lasciata fare - a narrarci per simboli qualcosa di se.

È una pratica che ci arriva dall’oriente, dalla tradizione buddhista, ma che, sorprendentemente esiste, più velatamente, anche in occidente. Cosa sono i rosoni delle chiese e cattedrali se non degli enormi mandala di vetro colorato? Ma altri esempi possono essere scoperti nelle nostre tradizioni, soprattutto nelle opere architettoniche. Vi invito a farvi una piccola ricerca in tal senso.

Paola Gabrielli, scrittrice e artista, dipinge da diversi anni i suoi mandala, da cui ricava diletto, pace interiore e sovente preziose intuizioni.

Questo che segue è un piccolo decalogo che Paola dona ai nostri lettori, cosicché possano iniziare, grazie a questa breve traccia, ad approcciare questa bellissima pratica creativa/meditativa. L’autrice è presente su vari social ed è disponibile per approfondimenti sui mandala.

Disegnare un mandala di paola gabrielli

1. Crea il tuo spazio di lavoro. Diffondi nell'aria un olio essenziale che possa aiutarti a rilassarti. La lavanda andrà benissimo, ma a te la scelta; dipende molto dal tuo stato interiore.

Mandala e Paola Gabrielli

2. Prendi carta, matita, gomma e compasso. Traccia un cerchio, poi un altro e un altro ancora… lasciati guidare dalla fantasia e crea forme sempre più complesse.

Paola Gabrielli Mandala

3. Cancella tutto ciò che non ti piace e lascia emergere la sola forma che senti, ti appartenga di più.

mandala paola gabrielli

4. Lasciati guidare dall'intuito e scegli i colori che più ti piacciono, senza pensarci troppo. Inizia a colorare dal centro ed espanditi verso l'esterno.

 

mandala Paola Gabrielli

5. A mano a mano che procedi verso l'esterno, vedrai apparire delle figure. Presta loro attenzione! È l'inconscio che ti parla attraverso i simboli.

 

mandala con paola gabrielli

6. Ad un certo punto avvertirai che il disegno è completo. Solo allora posa il colore e osserva ciò che è emerso. Il mandala ti parla. Scrivi su un foglio a parte tutto ciò che senti e osserva i giorni seguenti, cosa di bello accade nella tua vita.

Post correlati

Lavoro su di Sé: Esplorando l'Approccio di Gurdjieff e le Sue Implicazioni Spirituali
Lavoro su di Sé: Esplorando l'Approccio di Gurdjieff e le Sue Implicazioni Spirituali
Oggi parliamo di “lavoro su di sé”, un concetto profondo e trasformativo, che è stato ampiamente esplorato in varie t...
Leggi
Sguardi interiori: l'importanza della meditazione nel comprendere e coltivare la nostra connessione con il divino
Sguardi interiori: l'importanza della meditazione nel comprendere e coltivare la nostra connessione con il divino
In un mondo frenetico e sempre più connesso e sempre più esteriore, spesso ci dimentichiamo di dare uno sguardo verso...
Leggi
Le sette tipologie di uomini secondo Gurdjieff
Le sette tipologie di uomini secondo Gurdjieff
Esistono sette tipi di uomini, secondo il maestro Georges Ivanovič Gurdjieff, l'enigmatico filosofo del ventesimo sec...
Leggi
Attenzione genitori di bimbi dai 4 ai 10 anni, che si interessano di olismo, spiritualità ed esoterismo!
Attenzione genitori di bimbi dai 4 ai 10 anni, che si interessano di olismo, spiritualità ed esoterismo!
Questa è una lettera rivolta a voi, che vi interessate di olismo, spiritualità ed esoterismo. Siete alla ricerca di u...
Leggi
Una scuola per l'Anima. Seconda parte
Una scuola per l'Anima. Seconda parte
Come molti di voi sapranno, la frequenza vibratoria del nostro Pianeta sta cambiando, si sta innalzando, ci stiamo di...
Leggi
Una scuola per l'Anima. Prima parte
Una scuola per l'Anima. Prima parte
Una proposta educativa per i figli della nuova Era. Il mio sogno parla di una Rivoluzione. Di una rivoluzione silenzi...
Leggi
Torna al blog

Lascia un commento

Si prega di notare che, prima di essere pubblicati, i commenti devono essere approvati.