English
  • English
  • Español
  • Italiano
Cart 0

Ebook. La Via delle Nuvole - Vincenzo Pane Bansō

Vincenzo Pane Bansō

La via delle nuvole

Tempo fa, rovistando in un cassetto, ho ritrovato dei fogli ingialliti, nei quali, una trentina di anni fa, avevo cominciato a scrivere un romanzo.


Rileggere questi fogli ingialliti, mi ha molto emozionato, ho rivisto mentalmente la dinamica esistenziale che vivevo in quel periodo e mi è venuta voglia di raccontarla, filtrata dalla consapevolezza che nel frattempo avevo acquisito.

La pagina iniziale è rimasta come era nella prima stesura, poi il racconto è venuto fuori da se, senza sforzo e in pochi giorni ho scritto il libro, seduto su una vecchia poltrona di vimini che qualcuno aveva dimenticato nella spiaggia di Cefalù.

Ho scritto con lo smartphone, fra una foto di nuvole e l'altra.

All'inizio ho postato i miei scritti su una pagina di Facebook che avevo appositamente creato, alla quale avevo invitato alcuni amici che hanno visto nascere il libro e mi hanno stimolato ad andare avanti.

Inaspettatamente, il giorno in cui ho iniziato a scrivere, mi ha telefonato una cara amica che non sentivo da diversi anni e che è citata nel racconto. Mi ha detto che sentiva di dovermi chiamare e quando gli ho detto del mio progetto si è subito entusiasmata e mi ha stimolato a procedere, perché credeva fosse giusto raccontassi queste esperienze, che in parte conosceva.

Ho sentito il mio Maestro Zen, e anche da lui mi è arrivato un incoraggiamento a continuare e così in pochi giorni e nato “La Via delle Nuvole”.

Ho cercato di raccontare l'esperienza di questo giovane, un po ribelle, che si mette alla ricerca di un via di liberazione e che ha la buona sorte di incontrare il Maestro giusto.

Poi, a causa di un malattia, fa una ricerca sui sistemi di guarigione energetica che lo porta a fare l'esperienza di una miracolosa guarigione.

E alla fine, nell'attraversare questa Via di liberazione, diventa consapevole che il mondo è perfetto così com'è.

Finisco citando l'inizio del libro.

“Questa estate la Sicilia era magica.
La casa in mezzo al bosco, il latte di capra e il miele, le campane delle mucche e la loro musica.
La meditazione dinamica guidata da Nirgio, con la sua dirompente energia.
La kundalini, il salto al mare, il bagno, la corsa, la danza, il sudore, il rilassamento, la cena, le stelle la sera la luna.
Mi sono sentito rinascere.”



Older Post Newer Post


Leave a comment

Please note, comments must be approved before they are published

Post correlati

Il Buddhismo Loro e il Buddhismo Tuo
Il Buddhismo Loro e il Buddhismo Tuo
Oramai si è verificata una scissione insanabile fra il buddhismo orientale e quello occidentale, fra il buddhismo in ...
Leggi
Riflessioni sulla Geomanzia 2
Riflessioni sulla Geomanzia 2
Kan ya makan, fi qadim az-zaman… c’era una volta in un tempo lontano, iniziano così le fiabe arabe. Oggi voglio condu...
Leggi
Il mio incontro col male. Prefazione
Il mio incontro col male. Prefazione
Pubblico libri che spero possano essere d’aiuto al sincero ricercatore spirituale, e cerco sempre di rispettare quest...
Leggi
PECORE NERE. L’angolo dei libri di Juliane Biasi Hendel
PECORE NERE. L’angolo dei libri di Juliane Biasi Hendel
Ci chattiamo, io e il mio amico Fontana, per pranzare insieme. Lui arriva, sotto braccio alcuni dei suoi libri, tra c...
Leggi
Enrico Harish Campanile e I fiori del silenzio - Intervista
Enrico Harish Campanile e I fiori del silenzio - Intervista
CCBlog è lieta di presentare un'intervista esclusiva a Enrico Harish Campanile, autore del bel libro I fiori del sile...
Leggi
Riflessioni sulla Geomanzia 1
Riflessioni sulla Geomanzia 1
La prima parte del libro LA SCIENZA DELLA SABBIA parla del modo in cui è nata, si è diffusa e poi si è standardizzata...
Leggi